« Torna agli articoli

prima di campionato dei giovanissimi

23 settembre 2013 | Pierpaolo Contento

I Giovanissimi di mister Rudy Battello iniziano il loro campionato contro il Cjarlinsmuzane a Ronchis di Latisana. I nostri ragazzi per la quasi totalità fanno il loro debutto nella nuova categoria, ma sono scesi in campo senza paura e da subito hanno preso in mano il pallino del gioco con la regia di Monte,  aiutato a centrocampo da Caccialepre e Hudorovic e creando scompiglio nella difesa avversaria con le punte Agnoletti – Govetto. Dopo 10 minuti passiamo in vantaggio con il furetto Agnoletti e sbagliando più volte il raddoppio (in particolarmodo con una palla capitata sui piedi della brava Elena Govetto che però non è riuscita ad insaccare in rete). Poco dopo però Govetto è costretta ad uscire per infortunio, sostituita da Gabsi. Il Cjarlinsmuzane però si risveglia e grazie a 2 tiri imparabili da fuori area e passano in vantaggio. Nel finale del tempo colpa anche dei nostri errori difensivi prendiam altri 2 goal, un passivo esagerato per ciò che si è visto in campo nel corso del primo tempo. La ripresa inizia subito male con l’infortunio di Agnoletti, fin quel momento il miglior in campo e poco dopo prendiam il quinto goal. A metà ripresa il capitano avversario dopo un accenno di reazione su Gabsi,  che ha portato all’ammonizione di entrambi, viene espulso con un rosso diretto per la maleducata risposta ai genitori dei nostri ragazzi che l’avevano ripreso dopo aver sentito  le parole rivolte ad un nostro giocatore (preferiamo sorvolare su quello che ha detto …. auspichiamo che il suo allenatore ed il suo dirigente lo faccia riflettere su quello che ha detto…). Nel finale della partita grazie a una fucilata da fuori area di Caccialepre troviamo il secondo goal, alleggerendo il risultato negativo e portandoci cosi al risultato che sarà quello finale di 5-2.

Altro brutto episodio si è verificato all’uscita delle squadre fuori dagli spogliatoi causa le intemperanze del loro capitano che ha creato un po di parapiglia. Sono cose che non dovrebbero succedere, e del fatto ci scusiamo con il Cjarlinsmuzane per quello che riguarda noi. E’ però molto più grave sentire offese di stampo razziale anche nella categoria giovanissimi.

Questa sconfitta, seppur di larga misura, ha anche risvolti positivi, con la squadra che ha sempre cercato di giocar la palla, con i nostri giocatori che hanno dato tutto come impegno sia sul piano sportivo che di educazione nei confronti degli avversari e dell’arbitro. Ora abbiamo una settimana di allenamento per preparar al meglio il derby di sabato (richiederemo l’anticipo … per esigenze televisive … chiaramente scherziamo) con i cugini della Cometazzurra, sperando di recuperare gli infortunati e riproporre la miglior formazione. 

+Copia link