« Torna agli articoli

Pareggio … con rimpianti

09 ottobre 2013 | Luigi Contento


Lestizza – Strassoldo 2 – 2 (goal Lestizza Marangone Antonio su rigore e Felsel Moru)

Dopo la partita di Mereto un altro pareggio che ci stà stretto … ma che è stato raggiunto solo alla fine. 

Il primo tempo è stato abbastanza equilibrato, anche se forse il pallino del gioco è stato più dalla nostra parte. Siamo riusciti a controllare bene una squadra ostica, con delle buone individualità, senza lasciare per l’intero primo tempo occasioni da goal ai nostri avversari. 

Solo che anche noi non siamo riusciti ad essere molto pungenti in attacco. Abbiamo avuto un paio di buone occasioni (Minischetti di testa ha preso la rete esterna e Damiani su calcio d’angolo ha colpito a colpo sicuro trovando una opposizione alquanto casuale dell’avversario che si trovava sul palo). Oltre a ciò abbiamo macinato gioco ma trovato poche soluzioni offensive. 

Nella ripresa ci siamo resi più aggressivi in avanti ed abbiamo trovato il vantaggio grazie ad un rigore (fallo di mano in area), che capitan Marangone ha realizzato senza problemi.

Il problema è stato che subito dopo. Su una corta respinta del nostro portiere, l’arbitro ha concesso un rigore anche ai nostri avversari (con espulsione del nostro difensore per fallo da ultimo uomo). Non volendo andare a questionare se l’entrata del nostro difensore ha preso la palla e non l’attaccante, è stato alquanto penalizzante l’espulsione. Non si può sanzionare con una semplice ammonizione un calcione dato al nostro Passini, quando questo ha superato l’avversario (chiara l’intenzione di fermare l’azione in quanto la palla era già alle spalle del terzino … ). Oppure solo ammonire il difensore centrale avversario quando Damiani lo ha già saltato assieme al portiere (che era fuori area), ed il nostro attaccante non doveva che depositare in rete. E’ mancata forse una uniformità di giudizio.

Comunque ci siamo trovati sull’uno pari, con un uomo in meno e con più di venti minuti da giocare. Qui lo Strassoldo è stato bravo a forzare e a trovare il goal del vantaggio con una bella azione in fascia, culminata con uno splendido cross che ha trovato l’attaccante pronto ad indirizzare in rete il pallone.

Tutto bello e con la strada in discesa per i nostri avversari. Peccato che hanno dovuto subire la nostra reazione. Abbiamo attaccato con maggior determinazioni (forse anche consci di non meritare la sconfitta). Ed abbiamo avuto due ottime occasioni con Sguazzin (girata dal dischetto del rigore sparata troppo alta) e Passini (bella azione corale culminata con l’assist di Gallo a Fabrizio che ha colpito bene la palla, trovando l’opposizione di un avversario).

Abbiamo anche subito un paio di contropiedi pericolosi, ma quando ormai si era al novantesimo, Damiani è riuscito a controllare la palla e superato un avversario ed il portiere (in uscita fuori dall’area) è stato atterrato. Dalla conseguente punizione si è incaricato Felsel Moru che con una rasoiata rasoterra ha infilato barriera e portiere avversario.

Risultato finale pertanto di 2-2. Lo Strassoldo si è dimostrata una bella squadra, che gioca con molta determinazione ed ha un paio di buone individualità. Per noi … non sappiamo se dobbiamo ridere per il mezzo bicchiere pieno o piangere per il mezzo bicchiere vuoto.

In ogni caso ci troviamo con cinque punti (le prime sono solo a sei punti), finora fra Coppa e Campionato siamo imbattuti. E nelle prime tre partite abbiamo affrontato il Pocenia (che è primo a sei punti) ed il Mereto ed il Strassoldo (che sono a pari punti con noi). E per non farci mancare nulla, domenica prossima affrontiamo la Castionese (anch’essa prima a sei punti).

Il calendario non ci è stato certamente di aiuto. Ma questo non ci deve preoccupare, alla fine dobbiamo affrontare tutte le squadre ed alla fine la classifica dirà quale sarà il valore della nostra squadra. Noi siamo consci delle potenzialità di questo gruppo, adesso sono i nostri ragazzi che devono dare tutto in campo ogni domenica per ottenere il massimo. 

+Copia link