« Torna agli articoli

un inizio difficile

10 novembre 2013 | Pierpaolo Contento


Con la partita contro la Sangiorgina si chiude la prima parte del girone d’andata. Un inizio difficile e duro, forse fin troppo per questo gruppo che nella quasi totalità della rosa è nuova a questa categoria e trovandosi a giocar con squadre con giocatori dell’annata più vecchia e molto più smaliziati. Si son viste cose positive a sprazzi in quasi ogni partita, specialmente contro la Paviese dove si è stretto i denti all’inizio quando gli avversari han più volte sbagliato goal quasi fatti, per poi trovar i goal del doppio vantaggio. Abbiamo rischiato nel finale di pareggiare, ma stringendo i denti e giocando con grinta e voglia si è portato a casa la vittoria, i primi e unici 3 punti di questo inizio campionato. Nelle ultime sconfitte con Torviscosa e Sangiorgina (squadre candidate a lottare per la vittoria del girone insieme ai nostri cugini della Cometazzurra) si son visti purtroppo quasi solo i nostri limiti. Pecchiamo ancora in cattiveria agonista, in intensità, concentrazione  e sopratutto in fisicità. Con la Sangiorgina, causa anche la giornataccia di qualche giocatore del reparto difensivo, dopo neanche 20 minuti si era già sotto per 4-0, con i primi 3 goal in fotocopia (uomo di fascia che indisturbato si involava verso la porta e segnava). Il primo tempo si concludeva sul 7-0. Nella ripresa si è tenuto duro e per 20 minuti si è giocato concentrati, non subendo goal e andando vicino alla segnatura con Agnoletti e Govetto e sbagliando anche un rigore con Agnoletti (dalla prima partita di campionato il nostro capitano stà giocando con un dolore a un dito del piede che lo limita parecchio). Poi di nuovo si è andati in corto circuito beccando 4 goal, finendo per perdere la partita per 11-0. Ora si inizia un nuovo campionato per noi con partite che sulla carta sono più abbordabili per la nostra squadra. Già nelle prossime partite affronteremo 2 squadre femminili o quasi ( Latisana domenica e martedi contro il Tavagnacco in trasferta). Ma se si vuol far bene dobbiam entrar in campo con una mentalità diversa, soprattutto non sottovalutando gli avversari. Segni di crescita di questo gruppo ci son stati dall’inizio di campionato, ora vediamo e speriamo che i miglioramenti vengano mostrati per tutto la partita e non solo per un breve tempo, che la concentrazione e attenzione sian migliori (basti ricordare che nell’ultima partita si è preso 4 goal su corner) e che l’impegno sia massimo sia durante gli allenamenti che in partita, ascoltando i suggerimenti di mister Rudy Battello, che a livello di impegno, voglia e motivazioni son ottimi. Il mister è convinto che questo gruppo possa crescere molto e darci altre soddisfazioni oltre la vittoria con la Paviese. Ora nelle prossime partite si conta sul rientro di Gabsi dalla squalifica e di Oussama che non ha ancora potuto scendere in campo per problemi di tesseramento, sono elementi che possono dar un aiuto alla squadra per cambiar rotta. Nota di merito in questo prima parte di stagione per un paio di giocatori: Caccialepre (ragazzo silenzioso ma dal gran impegno a centrocampo in allenamento e in partita), Comand, (difensore dal buon tempismo e  generosità), Demontis (che è partito in panchina nelle prime partite ma che con il suo impegno ora sulla fascia sia da terzino che da ala si è conquistato la fiducia del mister). Tre esempi da seguire per tutto il gruppo fiduciosi che il cammino di questo campionato ci dia più di qualche soddisfazione.

+Copia link